A proposito di Naturopatia

Consiglio per te: assapora un  tè rooibos mentre leggi questo articolo e ascolta una musica rilassante

Partiamo dal principio: chi è Francesca Panfili?

Sono una naturopata iridologa. Sono appassionata di benessere olistico e naturale e questo grande interesse mi ha portato a studiare la naturopatia, l’iridologia e lo yoga. Ho 30 anni e da quattro anni faccio questo lavoro a Gubbio e in centro Italia.

Francesca Panfili: naturopata e iridologa

Da Gubbio come sei arrivata ad operare nelle Marche?

Amo molto le Marche. Lì ho molti amici con cui condivido delle passioni legate al volontariato e attraverso il passaparola legato al mio lavoro, molti di loro iniziavano a venire in Umbria per le consulenze di naturopatia. Così ho deciso di andare io da loro, anche per la risposta positiva che ho trovato da subito con il mio lavoro in questo territorio. Le Marche sono una regione molto aperta al benessere olistico e alle discipline naturali. Fin da subito si è creata una  bella collaborazione con erboristerie e professionisti sul territorio che mi hanno dato la possibilità di lavorare in questa regione. Attualmente ricevo a Civitanova Marche e a Porto Sant’Elpidio.

Ricordi il tuo primo “vero” contatto con la natura? Eri una bambina?

Da bambina, grazie ai miei genitori, passavo molto tempo nella natura. Passeggiate nei boschi, escursioni ad alta quota e vacanze in montagna mi hanno sempre dato la possibilità di osservare la natura, i suoi ritmi e le meraviglie che offre. Da lì ho iniziato ad appassionarmi alle erbe; per un periodo della mia vita ho abitato vicino ad un bosco in collina e ho avuto un grande orto che per me era come un giardino, ricco di fiori, frutti, verdure e piante medicinali che ho iniziato a conoscere. Da questo contatto profondo con la natura, ho deciso di voler aiutare le persone attraverso l’utilizzo dei rimedi naturali.

Cosa significa la parola “naturopatia” e soprattutto cos’è?

Etimologicamente il termine naturopatia ha origine da natura e pathos: empatia con la natura, o meglio, sentire secondo natura. Nell’antichità la medicina si è basata proprio su questo assunto: ristabilire l’equilibrio del corpo attraverso i rimedi che la natura offriva, curando in armonia con essa. I primi naturopati, come Ippocrate, padre della medicina contemporanea, sono stati degli attenti osservatori della natura. Consideravano l’uomo come parte integrante dell’ambiente naturale in cui viveva. Dalla tradizione antica della medicina popolare, oggi la naturopatia è diventata una disciplina che unisce il sapere del passato alla ricerca e alla conoscenza scientifica attuale.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la naturopatia

enfatizza prevenzione, trattamento e promozione di ottima salute attraverso l’uso di metodi terapeutici e modalità che stimolano i processi di autoguarigione, come la Vis Medicatrix Naturae. L’approccio filosofico della Naturopatia include prevenzione delle malattie, stimolazione delle capacità curative innate del corpo, trattamento naturale dell’intera persona, responsabilità personale per la propria salute, ed educazione del paziente ad uno stile di vita salutare“.

Oggi la naturopatia utilizza diverse tecniche e metodologie non invasive per conseguire quanto l’OMS ha delineato: l’iridologia, l’alimentazione naturale, la floriterapia, la fitoterapia, le tecniche manuali quali la riflessologia plantare e molto altro.

Cosa ti ha attratto del mondo della naturopatia al punto di farne un lavoro?

Sicuramente la mia passione per l’uomo e la natura. La visione olistica che considera l’essere umano come un’unione di più fattori che integrano l’aspetto fisico, come la mente, le emozioni, i pensieri, l’ambiente in cui vive, il cibo di cui si nutre e molto altro. Tutto questo mi ha spinto a studiare e ad approfondire la naturopatia. In particolare l’iridologia che adotto durante le mie consulenze. Andare oltre la visione dell’uomo e della malattia confinata solo al corpo. Indagare l’animo umano, le sue sfaccettature, l’energia degli organi e le connessioni delle disarmonie che oggi chiamiamo malattie con l’interiorità di ognuno. Questo è ciò che mi intriga di più del mio lavoro. Poter aiutare le persone a stare bene attraverso un percorso di consapevolezza e responsabilità della propria salute è quello che mi ha spinto a fare della naturopatia il mio lavoro.

Chi si rivolge al naturopata e perché?

Le persone che si rivolgono ad una naturopata solitamente ricercano un approccio al benessere legato ad una visione olistica dell’uomo che tenga conto di una visione della salute integrata e basata su più fattori: stile di vita, alimentazione naturale, gestione dello stress e delle emozioni e molto altro. Le persone che seguo vanno dai bambini agli anziani, passando per le donne in dolce attesa. La naturopatia è una disciplina adatta a tutti che supporta il corpo e la mente, in accordo con la medicina ufficiale. Il naturopata professionista opera infatti in sinergia con il medico e pone in atto delle strategie che consentono alla persona di prendere coscienza della propria salute. In questo senso la naturopatia è una disciplina che mira ad educare le persone al benessere e alla prevenzione, come stabilito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Ti è mai capitato che dei medici si rivolgessero a te?

Si. Soprattutto ultimamente sto seguendo diversi medici e professionisti del settore della salute tra cui psicoterapeuti, infermieri, ostetriche e fisioterapisti. C’è sempre un bellissimo dialogo e confronto sui temi che sono di primaria importanza per la salute come l’alimentazione, la prevenzione primaria, lo stile di vita, l’utilizzo della fitoterapia e dei rimedi naturali per riportare in equilibrio il corpo e la mente, le pratiche di gestione dello stress e molto altro!

C’è un caso che ti ha dato particolare soddisfazione?

Nel tempo sono state molte le persone che mi hanno dato soddisfazione. Ogni volta che rivedo una persona motivata con cui ho iniziato un percorso di naturopatia e iridologia, posso notare subito tante differenze sostanziali che mi stupiscono sempre e che mi rendono soddisfatta. Vedere i cambiamenti nella luce degli occhi delle persone, la pelle più luminosa indice che il corpo ha iniziato a depurarsi, sentire i loro racconti quando mi dicono cosa cucinano, come è cambiata la loro quotidianità, vederle in armonia con se stesse è una delle mie più grandi soddisfazioni!

Voglio però raccontare il caso di una donna che mi ha colpito particolarmente. Lei soffriva da anni di depressione e su consiglio del suo psicoterapeuta è venuta da me. Dopo un lavoro sul suo intestino che le dava problemi da tempo, attraverso l’iridologia siamo riuscite ad individuare le cause profonde del suo malessere identificando i periodi della vita nei quali aveva avuto dei traumi emotivi importanti che lei non ricordava. Prendendo consapevolezza delle sue emozioni non ascoltate fino a quel momento, attraverso rimedi naturali, alimentazione consapevole e nuove abitudini introdotte nella sua vita, questa donna ha ritrovato la gioia di vivere. Ha saputo fare delle sue difficoltà un grande dono che l’ha fatta crescere e che è diventato di ispirazione per altre donne. Questa storia mi emoziona sempre!

Grazie Francesca!

Visita il sito: www.francescapanfili.com